Pervene Vis

Caratteristiche del prodotto

Composizione

Diosmina 300 mg – Troxerutina 200 mg – Esperidina 150 mg – e.s. Meliloto 20% 70 mg – Acido ascorbico 80 mg (100% VNR) Menachinone-7 75 mcg (100% VNR) α-Tocoferolo 12 mg (100% VNR)

Indicazioni

PERVENE® VIS è un integratore alimentare con Diosmina, Esperidina, Troxerutina , estratto di Meliloto (titolato al 20% in Cumarina), Tocoferolo, Acido ascorbico e Menachinone-7.Il Meliloto, in associazione ai flavonoidi presenti nella formulazione, è in grado di sostenere la circolazione venosa, favorire la funzionalità del plesso emorroidario e la funzionalità del microcircolo. L’Acido ascorbico contribuisce alla normale formazione del collagene per la fisiologica funzione dei vasi sanguigni e della pelle, al normale metabolismo energetico. L’acido ascorbico ed il tocoferolo contribuiscono alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo.

Somministrazione

E’ consigliata l’assunzione di 1 compressa (ovalina) al giorno con un bicchiere d’acqua.

Natura e contenuto della confezione

Ogni astuccio di Pervene®Vis contiene 4 blister da 10 ovaline.

Avvertenze e precauzioni d'uso

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.
Non superare le dosi consigliate. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.

Conservare a temperatura inferiore ai 30 gradi, lontano da fonti dirette di calore ed umidità.

Proprietà dei nutrienti

PERVENE® VIS è un integratore alimentare con Diosmina, Esperidina, Troxerutina , estratto di Meliloto (titolato al 20% in Cumarina), Tocoferolo, Acido ascorbico e Menachinone-7.

Ambito d'uso

L’insufficienza venosa è uno stato patologico multifattoriale caratterizzato da un insufficiente ritorno di sangue al cuore. Il tono delle vene, la resistenza dei vasi capillari e l’infiammazione dovuta al ristagno del sangue hanno un ruolo importante nella genesi ed ingravescenza della patologia. Essa si manifesta con senso di pesantezza agli arti inferiori, gonfiore, dolore, edema, formicolio, prurito e crampi notturni.

Se non trattata efficacemente l’insufficienza venosa può rapidamente progredire con danni irreversibili alle strutture delle vene e della pelle. Queste alterazioni strutturali sembrano dovute all’alterato flusso ematico che, inducendo uno stress ossidativo, determina una disfunzione dell’endotelio venoso, probabile base dell’evoluzione della Malattia Venosa. L’endotelio danneggiato non è più in grado di svolgere quella naturale protezione delle vene utile per opporsi alla degradazione strutturale che porta alle varici. Anche i vasi sanguigni del plesso emorroidario sono soggetti ad infiammazione o trombosi, spesso causa di bruciore, dolore, prurito e sanguinamento, che danno origine alla crisi emorroidaria ed alla patologia emorroidaria cronica.

error: Spiacenti, il contenuto di questa pagina è protetto