Notizie | Immunostimolazione e malattie da raffreddamento

8

ott
2018

Immunostimolazione e malattie da raffreddamento

IMG_4506L’immunostimolazione è quell’approccio terapeutico che ha lo scopo di stimolare i meccanismi di difesa aspecifici dell’organismo.

I meccanismi di difesa aspecifici sono quei meccanismi che possediamo fin dalla nascita in grado di riconoscere una condizione di pericolo e pongono il sistema immunitario in uno stato d’allarme in modo che metta in atto azioni di difesa mirate e potenti.

I prodotti immunostimolanti possono risultare utili in molti casi; qualche esempio:

  • < durante il periodo influenzale sia come prevenzione che con effetto propriamente curativo
  • < nelle malattie infettive in atto come supporto della antibiotico terapia
  • < quei soggetti che frequentano luoghi molto affollati (scuole, asili, fabbriche, uffici affollati, metropolitana …) dove più alto è il rischio di contagio per malattie infettive
  • < nei periodi di forte stress, lo stress infatti è tra i fattori che provocano abbassamento delle difese immunitarie.
  • < al cambiamento di stagione per tutte quelle persone (soprattutto per i bambini) che hanno difficoltà ad adattarsi ai cambiamenti climatici (primi freddi).

Secondo il Ministero della Sanità, ogni trattamento immunostimolante deve essere ripetuto nel tempo in maniera ciclica e non deve prolungarsi oltre le 8 settimane.

Qualche esempio di piante ad azione immunostimolante:

  • Echinacea. L’echinacea è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteracee. Dalle sue radici si ottengono degli estratti importanti sia per la prevenzione che per l’attacco alle malattie da raffreddamento, infatti, è capace di stimolare il sistema immunitario macrofagico, ovvero attiva l’azione fagocitaria dei linfociti. La sua azione si esplica in particolar modo con l’aumento dei leucociti e dei monociti-macrofagi in grado di fagocitare gli agenti esterni dannosi. Il rimedio fitoterapico riduce nettamente il rischio di raffreddamento e ancor di più se associato alla vitamina C.
  • Astragalo: rinforza il sistema immunitario e protegge da quei virus e batteri che intaccano le mucose delle vie respiratorie. Molto utile nei raffreddori e influenza: stimolando naturalmente la risposta dei linfociti T e degli indispensabili linfociti NK, quelli definiti “natural killer”, il rimedio si rivela efficace in tutte le più comuni infezioni virali. Può garantire un immediato sollievo a un naso colante per il raffreddore, ma anche aiutare la remissione da una brutta influenza: supporta infatti il sistema immunitario, rendendolo meno vulnerabile agli attacchi esterni. L’associazione con lo zinco accelera l’attività degli enzimi coinvolti nei vari processi

Se nonostante aver assunto questi rimedi capiterà di prendersi ugualmente un raffreddore o un’influenza, saranno sicuramente più lievi e potremo contrastarli efficacemente.DSC_0037